Sito dedicato alle Aziende Associate

Ricerche
Per Fujitsu il workplace del futuro parla AI e collaborazione

 

  • Un nuovo whitepaper commissionato da Fujitsu esamina il workplace del 2025 – focalizzandosi su cambiamento sociale, evoluzione tecnologica, impatto ambientale, considerazioni di business e spostamenti demografici
  • Le aziende devono prepararsi a un'Intelligenza Artificiale diffusa ovunque e a lavoratori costantemente connessi; il lavoro flessibile diventerà la norma
  • La reputazione delle aziende andrà di pari passo a come questa saprà utilizzare l’IT per creare un'esperienza positiva per i dipendenti; le aziende che non pianificheranno questi interventi difficilmente resteranno competitive
  • La rigidità delle gerarchie e i tradizionali dipartimenti verranno sostituiti da piccole reti collaborative caratteristiche del workplace del futuro
  • Fujitsu si aspetta che i partner tecnologici supportino le aziende nella gestione di questi nuovi e più vasti ecosistemi
(06 novembre 2017)
Le aziende fanno fatica a completare i progetti di trasformazione digitale e perdono in media 555.000 euro per ogni iniziativa non andata a buon fine

News:

  • Un sondaggio effettuato su oltre 1.600 business leader di tutto il mondo dimostra che le aziende faticano a combinare in modo ottimale i quattro elementi strategici - Persone, Azioni, Collaborazione e Tecnologia  (PACT) - che concorrono alla trasformazione digitale
  • Una azienda su quattro non è riuscita a portare a buon fine un progetto di trasformazione digitale negli ultimi due anni, perdendo in media 555.000 euro
  • Sette intervistati su dieci ammettono una carenza di competenze digitali; l’80% afferma che questa lacuna costituisce l’impedimento principale per lo svilupo di progetti di cybersicurezza
  • Il 72% afferma che i progetti digitali ombra sono l’unico modo in cui alcune aree dell’organizzazione riescono a ottenere innovazioni significative
  • L’84% degli intervistati dichiara che la clientela si aspetta che le aziende siano maggiormente digitali, mentre il 71% è preoccupato per la capacità di adattarsi all’intelligenza artificiale
(23 ottobre 2017)
La ricerca Fujitsu rivela che i CFO preferiscono gli investimenti storage di lungo periodo

News:

  • La digital transformation implica un aumento dei costi di gestione e di data storage, che costituiscono una preoccupazione per il 76% dei CFO
  • L'indagine rileva che i CFO sono più propensi ad approvare soluzioni di storage che possano far fronte ad una crescita rapida e non prevedibile dei dati
  • La possibilità di aggiungere capacità senza sostituire interi sistemi di storage è un elemento importante per il 67% dei CFO
(21 settembre 2017)
La roulette digitale: due progetti di digital transformation su tre sono una “scommessa” secondo l’ultimo studio di Fujitsu
  • Secondo molte organizzazioni, complessità, priorità in conflitto tra loro e mancanza di fiducia sono da ostacolo al successo nel digitale
  • Uno studio condotto su oltre 600 IT manager in Europa evidenzia come la digital transformation sia ritenuta fondamentale, ma come allo stesso tempo le organizzazioni non l’abbiano tra le proprie priorità strategiche
(20 gennaio 2016)
Fujitsu e IDC: Virtualizzazione e Cloud in forte crescita

Secondo i risultati di una nuova ricerca condotta da IDC per conto di Fujitsu, Virtualizzazione e Cloud computing saranno le due strade più affollate dalle aziende nel percorso verso il miglioramento della competitività e lo sviluppo del business. Appena il 4% del campione di imprese intervistate, per esempio, non ha ancora implementato (e non pensa di farlo in futuro) alcun processo di virtualizzazione. Mentre solo il 5% delle aziende intervistate dichiara di non avere ancora preso in considerazione il Cloud come modello di delivery.

(20 ottobre 2011)
I Tablet spingono Internet: in Italia il 60% degli utilizzatori ha incrementato il proprio tempo di navigazione

Secondo una ricerca Fujitsu e Intel, condotta da Doxa, sul rapporto tra gli Italiani e i Tablet, il 60% del campione dichiara di aver incrementato il proprio tempo di navigazione dopo l’acquisto di un dispositivo Tablet. Circa il 40% invece ha iniziato a leggere di più i quotidiani e i periodici. Soffre la TV: il 30% la guarda di meno dopo l’avvento delle “tavolette”.

(14 ottobre 2011)
Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì