I casi di successo delle aziende italiane
che hanno adottato soluzioni IT

Ricerca
per mercati e soluzioni:

Alimentare Applicazioni contabili/fiscali Architetture IT (Middleware, MFT, SOA, ESB) Assicurazioni e finanziarie Automotive Aziende associate Banche Big Data Analytics & Business Intelligence Biotecnologie e farmaceutica BPM - Business Process Management Business analytics Business analytics e big data Casi di successo Chimica Cloud Computing Cloud Computing Comunicati stampa Consumer CRM CSR (Attività sociali, donazioni, GreenIT) Data Center Dati, report e ricerche Difesa Digital API Innovation Digital disruption Digital trasformation Distributori hardware e software Distribuzione e Servizi ECM - Gestione Documentale eCommerce Edilizia e costruzioni Education E-Learning/Formazione Elettronica Enterprise portal/CMS/Motori di ricerca Enti locali Eventi e sponsorizzazioni Fatturazione elettronica Fornitore di outsourcing/Managed Services/BPO Fornitore servizi di assistenza Fornitore servizi di consulenza Fusioni e acquisizioni Gestionale ERP (SCM, PLM) Global vendor hardware Global vendor software Gomma e materie plastiche Governance Hardware HR/Perfomance Management Industria ISV Legno e arredo Logistica e trasporti Mercato estero Metallurgia e meccanica Mobile Mobile Mobile App Mobile commerce Mobile Payment Navale Network & System Management Nomine e lavoro Notizie corporate Operatore TLC Outsourcing ICT Partnership e accordi commerciali PMI Premi, risultati e certificazioni Prodotti e soluzioni Pubblica Amministrazione Report e ricerche Reseller hardware e software Reti di impresa RFID Risultati finanziari Robotica Sanità Security & cybersecurity Servizi di Rete fissa Servizi IT (Data Center, Cloud computing, Storage) Sicurezza integrata (informatica e fisica) Software House Stampa 3D Start Up Start-up Storage Studi professionali/SOHO System integrator Telecomunicazioni & Media Tessile e moda Travel & Transportation Unified Communication & Collaboration Utilities Utilities VAR (Value Added Reseller)
Azienda associata

SPC – Sistema Pubblico di Connettività - Servizi di interoperabilità evoluta, cooperazione e sicurezza applicativa

La PA ha bisogno di semplificazione, efficienza, cooperazione. AlmavivA investe in innovazione e in progetti di E-government. Da questa convergenza d’intenti nasce SPC, il più grande progetto-paese ICT.

SPC è una grande opportunità per la PA, che potrà offrire servizi centrati sui bisogni di cittadini ed imprese, più efficienti e meno costosi, facendo comunicare i sistemi informativi delle Amministrazioni secondo gli standard più moderni.

SPC definisce le regole tecniche e le modalità di partecipazione delle Amministrazioni.

Un insieme di azioni sussidiarie consentono alle Amministrazioni di acquisire servizi conformi alle regole tecniche, resi disponibili attraverso una convenzione quadro.

E’ il caso della gara, vinta da Almaviva nel 2007 in RTI con altre aziende, che consente alle Amministrazioni di realizzare procedure interamministrative automatiche secondo le regole tecniche.

Molte Amministrazioni ed Enti, tra i quali il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Ministero Giustizia, l’Inps, l’Inail, l’Arma Carabinieri, il Ministero dell’Interno, Equitalia, Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici, hanno acquisito servizi dalla convenzione per definire e avviare in realizzazione più di 140 servizi di cooperazione tra i vari Enti.

Questi servizi consentiranno di costituire procedimenti automatizzati altamente efficienti nei settori, ad esempio, dell’immigrazione, della previdenza, della riscossione sicura, della sicurezza sul lavoro e della Giustizia.

L’utilizzo di un modello tecnico – organizzativo di cooperazione, come SPC, grazie alla standardizzazione e all’interoperabilità costituisce un fattore di crescita esponenziale della qualità e della sicurezza dei servizi, con un impatto positivo sulle organizzazioni e sulla semplificazione verso il cittadino.

E’ stata avviata la seconda fase, più orientata all’integrazione dei processi tra Amministrazioni (centrali e locali) e alla gestione federata delle identità digitali (GFID) garantendo ai cittadini un unico punto di accesso verso la PA secondo il modello del “one stop shop”: sono i dati a viaggiare e non i cittadini.

“I punti di forza su cui il sistema può contare per funzionare ed evolversi, sono un impianto legislativo articolato e definito, e la possibilità per le Amministrazioni centrali e locali di riconoscersi e condividere un framework di lavoro e di interazione, elemento imprescindibile questo per il successo di ogni progetto di E-government”, è il commento di Francesco Tortorelli, Responsabile dell’Ufficio servizi di interoperabilità e cooperazione applicativa del CNIPA.

13 maggio 2009
Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì