Cisco Webex “ricongiunge” il team Apollo per celebrare il 50° anniversario dello storico atterraggio lunare

15 luglio 2019

Orlando FL, 15 luglio 2019 — Cinquant'anni fa la settimana prossima, il razzo Saturn V lanciò la navicella spaziale Apollo 11 nello spazio e il mondo non è stato più lo stesso. Per celebrare il memorabile evento che ha portato l'uomo a muovere i primi passi sulla Luna, il 16 luglio è stato organizzato l’Apollo 50th Gala presso l'iconico Apollo/Saturn V Center del Kennedy Space Center Visitor Complex.

La maggior parte di noi ricorda i nomi di Neil Armstrong e Buzz Aldrin, ma ci è voluto un team di 400.000 persone per rendere l'Apollo 11 un successo. Un "incontro" speciale avrà luogo durante la serata di gala per riunire più persone del team per ricongiungersi, ricordare e riflettere sul lavoro di squadra che ha portato l'uomo sulla Luna. Cisco Systems, Inc. metterà a disposizione la propria tecnologia Cisco Webex per rendere possibile e ancora più memorabile tale incontro.

E grazie a Webex, chiunque potrà guardare la reunion in diretta. Basterà collegarsi il 16 luglio al sito cisco.com a partire dalle 8:45 pm (estren time). La diretta è disponibile anche su Facebook, Twitter, LinkedIn o YouTube.

Webex collegherà i seguenti astronauti, il personale di controllo della missione, i localizzatori satellitari e gli specialisti del recupero: Gli astronauti all'Apollo al Kennedy Space Center.

Oltre 500 ospiti parteciperanno alla festa di gala. Di seguito i personaggi leggendari dell'Apollo presenti al gala e che saranno collegati all'Australia e all'USS Hornet tramite Cisco Webex:

  • Mike Collins, astronauta dell’Apollo. Il suo secondo volo spaziale è stato come Pilota del Modulo di Comando per l'Apollo 11. Mentre rimaneva in orbita intorno alla Luna, Neil Armstrong e Buzz Aldrin lasciarono il modulo lunare dell'Apollo per effettuare il primo atterraggio con equipaggio sulla superficie lunare.
  • Charles Duke, astronauta dell’Apollo 16. Come Pilota del Modulo Lunare per Apollo 16 nel 1972, è stato la decima persona e la più giovane a camminare sulla Luna. Duke ha registrato 4.147 ore di volo, di cui 3.632 ore su jet e 265 ore nello spazio, più 20 ore e 15 minuti di attività extraveicolare. Attualmente è presidente del consiglio di amministrazione della Astronaut Scholarship Foundation.
  • Rusty Schweickart, astronauta dell’Apollo 9. Schweickart è stato il pilota del Modulo Lunare nella missione Apollo 9 del 1969, la prima prova in volo del modulo lunare, in cui ha eseguito il primo test nello spazio del sistema di supporto vitale portatile utilizzato dagli astronauti dell'Apollo che hanno camminato sulla Luna.
  • Gerry Griffin, Direttore di Volo Apollo flight director. Griffin è stato Direttore di Volo nel Controllo Missione e ha operato in questa veste per tutte le missioni Apollo con equipaggio. E' stato Direttore di Volo per tre missioni di atterraggio lunare: Apollo 12, 15 e 17. Durante il volo dell'Apollo 13, Griffin doveva guidare la squadra di atterraggio lunare nel Controllo Missione. Quando l'atterraggio è stato annullato dopo l'esplosione della bombola di ossigeno, ha guidato una delle squadre di controllori di volo responsabili del ritorno in sicurezza degli astronauti.

Localizzatori satellitari a Canberra Australia. 

Per far si che la NASA potesse ancora comunicare con l'equipaggio dell'Apollo mentre la Terra ruotava, erano necessari tre radiotelescopi in diverse parti del mondo. Uno di questi era in Australia, e la squadra presente è diventata la più famosa per essere quella che ha ricevuto e trasmesso al mondo le prime immagini storiche dell'astronauta Neil Armstrong che ha messo piede sulla Luna il 20 luglio 1969. Il team di "tracker" ha fatto di tutto per ottenere quel segnale, combattendo tempeste locali estremamente impegnative per salvare la giornata.

I seguenti membri dell'equipaggio australiano del 1969 si collegheranno al gala via Webex:

  • John Saxon. John ha supportato tutte le missioni Apollo alla Console Operativa principale e ha avuto l'esperienza unica di parlare con gli astronauti John Young e Charles Duke sulla superficie lunare durante la missione Apollo 16.
  • Mike Dinn. Come vice direttore, Dinn ha partecipato attivamente dalla settima alla quattordicesima missione dell’Apollo
  • Hamish Lindsay. Autore di Tracking Apollo to the Moon, Lindsay si è specializzata nel cronometraggio, nelle comunicazioni vocali e nelle missioni Mercury, Gemini e Apollo.

Specialisti del recupero a bordo della USS Hornet nella baia di San Francisco.
L'USS Hornet ha recuperato gli astronauti dell'Apollo 11 nell'Oceano Pacifico dopo lo splashdown del 24 luglio 1969.
I seguenti membri dell'equipaggio di recupero USS Hornet parteciperanno al gala via Webex:

  • John McLachlan, nuotatore della Underwater Demolition Team (UDT). McLachlan ha partecipato come membro della squadra di nuoto ai recuperi degli splashdown delle missioni Apollo 8 e Apollo 11. Per il recupero dell'Apollo 11, l'elicottero McLachlan e il team UDT sono stati i primi a soccorrere la navicella spaziale in posizione stable-2 (a testa in giù). Il team ha monitorato attentamente la situazione di raddrizzamento per assicurarsi che tutto andasse per il meglio, tenendosi pronto a tuffarsi in acqua in caso di problemi. Il suo team si è poi messo a disposizione della squadra di recupero degli astronauti.
  • Larry Silva, USS Hornet Sailor. Durante il recupero dell'Apollo 11, Silva è stato scelto per un servizio speciale con la troupe di telecamere dell'ABC News in cabina di pilotaggio. Ha potuto osservare l'arrivo e la partenza dell'elicottero del presidente Nixon, così come le procedure di recupero degli astronauti e dei veicoli spaziali.
  • Sergente Joe Holt, della USS Hornet Marine. Il sergente Holt si è occupato della sicurezza del presidente Richard Nixon mentre era a bordo per l'evento di splashdown.  Questo includeva il fissaggio del ponte di volo per l'arrivo e la partenza dell'elicottero del Presidente e del suo entourage. Holt ha fatto poi parte del servizio di sicurezza per la navicella spaziale Apollo 11 e gli astronauti durante il viaggio verso Pearl Harbor.

"Cinquant'anni fa, questa imponente squadra ha collaborato contro enormi difficoltà per realizzare uno dei più grandi successi della storia dell'umanità. Non c'era internet. Nessun dispositivo mobile. Nessun personal computer", ha dichiarato Aruna Ravichandran, vice presidente for marketing for collaboration di Cisco.  "Con gli incredibili strumenti che abbiamo a disposizione oggi, incluso Webex, il cielo è l’unico il limite".

L'Apollo 50th Gala si volgerà lo stesso giorno in cui l'Apollo 11 è stato lanciato da Cape Canaveral, Florida, nel 1969. Centinaia di ospiti parteciperanno alla celebrazione, che prevede una tavola rotonda con le leggende spaziali dell’Apollo, aste dal vivo con oggetti spaziali unici nel loro genere e premi per riconoscere i pionieri dello spazio e che stanno plasmando la forza lavoro di nuova generazione. Tutti i proventi dell'evento andranno a beneficio della Aldrin Family Foundatione della Astronaut Scholarship Foundation.

Ulteriori risorse
Leggi il blog di Aruna Ravichandran sull’evento.

# # #

Informazioni su Cisco

Cisco (NASDAQ: CSCO) è il leader tecnologico mondiale che dal 1984 è il motore di Internet. Con le nostre persone, i nostri prodotti e i nostri partner consentiamo alla società di connettersi in modo sicuro e cogliere già oggi le opportunità digitali del domani. Scopri di più su emearnetwork.cisco.com e seguici su Twitter @CiscoItalia

Informazioni sulla Aldrin Family Foundation

La Aldrin Family Foundation (AFF) si prefigge di creare la prossima generazione di leader spaziali, imprenditori ed esploratori che estenderanno l'abitazione umana oltre la Terra fino alla Luna e a Marte. Gli strumenti educativi, i programmi di studio e i programmi dell'AFF basati su STEAM spaziano dalla prima esperienza d'aula di un bambino fino alla scuola universitaria e ai programmi professionali. Questo percorso verticale unisce gli esploratori a tutti i livelli per imparare l'uno dall'altro la visione dello spazio, creando così la prima generazione di marziani. Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.aldrinfoundation.org

Informazioni sulla Astronaut Scholarship Foundation

La Astronaut Scholarship Foundation (ASF) è un'organizzazione no-profit 501(c)3 che fornisce annualmente più di 50 borse di studio ai più brillanti e talentuosi studenti universitari in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. È stata costituita nel 1984 da eroi dei programmi Mercury, Gemini, Apollo, Skylab e Space Shuttle. Il loro obiettivo era semplice: utilizzare la loro esperienza e la loro credibilità per incoraggiare gli studenti a perseguire un'istruzione avanzata e gli studi scientifici per mantenere l'America all'avanguardia della tecnologia. Oggi, questi eroi, insieme ai migliori leader del settore, alle istituzioni educative e ai singoli individui, si sono uniti alla causa. I borsisti dell'ASF non solo onorano l'eredità degli astronauti pionieri americani, ma portano avanti la loro passione per la conoscenza, la scoperta e il progresso in molteplici settori industriali. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.astronautscholarship.org

# # #

MEDIA CONTACTS:
Cisco:
Christine Johansen                         
+1 (617) 595-8434                         
cjohanse@cisco.com       


Aldrin Family Foundation:
Angelica DeLuccia
Griffin Communications Group
(321) 506-2183 (cell)
Angelica@GriffinGC.com

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì