I sistemi di sicurezza Zucchetti ai Mondiali di calcio del Qatar

14 novembre 2018

Ai Mondiali di calcio del 2022 l’Italia è già protagonista, almeno nella tecnologia. Con la speranza di vedere questa volta “in campo” gli azzurri, infatti, gli stadi del Qatar già parlano italiano grazie a Zucchetti, che dopo il Khalifa International Stadium ha ottenuto la gestione della sicurezza e del controllo accessi anche di un altro degli impianti che ospiteranno la prossima Coppa del Mondo, la prima giocata in inverno: l’avveniristico stadio Al Wakrah.

“Con oltre 90 varchi attivi, la sicurezza e il controllo degli accessi dell’impianto Al Wakrah sarà sicuramente una sfida impegnativa, ma in Zucchetti sappiamo che dalle sfide più difficili si ottengono i risultati migliori – spiega Gilberto Polledri responsabile Sport&Events della BU Sicurezza e Automazione di Zucchetti - Anche nel caso di questo secondo impianto verranno utilizzati tutti i sistemi già installati e apprezzati al Khalifa Stadium: lettori intelligenti inseriti su tornelli a tripode, con display per visualizzare informazioni e spot promozionali, capaci di leggere tessere e biglietti e di gestire il mobile ticketing attraverso le app dello smartphone. Il tutto con le più recenti tecnologie RFID, QRCode e NFC, per garantire sia il massimo della sicurezza che la semplicità nella fruizione dell’evento. Inoltre, come già sperimentato per gli altri grandi eventi di cui ci siamo occupati, progettiamo di unire in un unico ticket anche molti altri servizi, come la possibilità di utilizzare lo stesso biglietto per musei, trasporti pubblici ed eventi collaterali. Questo progetto rappresenta un importante risultato per Zucchetti, soprattutto perché allo stato attuale sono stati assegnati i lavori soltanto per due impianti che ospiteranno le partite di Qatar 2022 e per entrambe le strutture i sistemi di sicurezza sono stati affidati a Zucchetti, dimostrando come l’eccellenza delle nostre soluzioni ci contraddistingua sia in Italia che all’estero”.

“Un successo che conferma ulteriormente il ruolo primario che Zucchetti ha acquisito nel mercato del controllo accessi e sicurezza in tutto il mondo – afferma Marco Marchetti, responsabile BU Sicurezza e Automazione di Zucchetti – Oltre agli impianti del Qatar, infatti, Zucchetti gestisce anche i sistemi di sicurezza e controllo accessi del palazzetto di basket del Panathinaïkos di Atene, una delle più importanti e titolate squadre al mondo, mentre in Italia continua l’impegno per l’ammodernamento delle strutture che ospitano i campionati di calcio di Serie A e B e per la gestione di nuovi stadi che si sono aggiunti agli oltre 100 già gestiti in Italia e nel mondo, dall’Olimpico di Roma al Khalifa di Doha”.

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì