Sito dedicato alle Aziende Associate

BTO, vincitrice del “Premio dei Premi” e del premio “Imprese per Innovazione” di Confindustria, continua a crescere e investe su giovani e sul loro futuro

Milano 12 ottobre. BTO SpA si presenta al mercato con un +25% di fatturato nel secondo trimestre rispetto al 2015 e continua ad investire sui giovani talenti. BTO passa da 150 a oltre 200 dipendenti in un anno e mezzo, con una crescita netta del 24%. Inoltre, l’età media è tra le più basse in assoluto, pari a 28 anni, con un management composto da under 35, grazie alla quale si afferma come una delle imprese più giovani e innovative del panorama italiano.

Nata nel 2004, grazie ad una visione strategica riesce a superare la fase di Società di Passaggio, arrivando a costituirsi come SpA nel 2016. La storia di BTO è quella di un piccolo centro di ricerca che in pochissimo tempo cresce, rimanendo agile e capace di cogliere i cambiamenti del contesto economico e innovativo. La forte dinamicità rende la società in grado di consolidarsi sul mercato italiano, conquistando nuovi partner e aprendo nuovi mercati all’estero.

Dal 2012 ad oggi continua il suo processo di internazionalizzazione, aprendo sedi in UK, Germania, Lussemburgo, Austria, portando così in Europa l’innovazione digitale e tecnologica italiana con i suoi servizi di ricerca e consulenza alle aziende. Nei prossimi due anni, BTO si consoliderà sul mercato europeo, aprendo altre sedi nel continente, per poi entrare in mercati extraeuropei.

BTO SpA ha vinto il premio “Imprese per Innovazione” e il “Premio dei Premi” come impresa innovativa con le seguenti motivazioni: per la pianificazione strategica dei progetti di innovazione, fortemente integrata con le politiche e le strategie aziendali, che ha consentito all’azienda di conseguire significativi risultati finanziari. Confindustria e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, hanno riconosciuto BTO come la società più innovativa in Italia nella sua categoria.

BTO nasce come un centro di ricerca applicata che vuole essere un ponte tra due mondi che fanno fatica a parlarsi: università e business - afferma Florenzo Marra, Country Manager Italia - e la crescita costante è la dimostrazione della necessità di continuare a innovare e a investire su giovani talenti che sanno cogliere le opportunità. I giovani sono la vera anima di questa società e noi continuiamo a credere in loro.

BTO, quindi, si pone come un ponte tra università e aziende, fornendo servizi di consulenza e di ricerca che sfruttano il potenziale del mondo accademico, applicando alle diverse realtà aziendali soluzioni in ambito IT e di innovazione digitale rispondendo alle necessità imposte da un contesto economico e digitale in continuo cambiamento.

I risultati economici testimoniano il successo di un’idea di per sé innovativa: far comunicare due mondi così distanti valorizza da una parte una ricerca italiana di eccellenza e dall’altra permette alle aziende di rimanere costantemente al passo con i cambiamenti che l’innovazione impone.

BTO svolge il ruolo di interprete dei cambiamenti - conclude Marra - e guida le imprese italiane ed europee all’interno del mondo dell’innovazione tecnologica, supportandole con la conoscenza e soluzioni che provengono dal mondo accademico.

  • Ufficio Relazioni Esterne BTO SpA
  • Marco Tansini +39 3471649299 - marco.tansini@btoresearch.com
Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì