Sito dedicato alle Aziende Associate

Cybertech Europe 2016: riflettori puntati su Cyber ASC

Cyber ASC: la formula di governance del rischio informatico frutto della sinergia di Colin & Partners, Leonardo-Finmeccanica e Assiproject debutta a Cybertech Europe 2016 Conference and Exhibition

Da Singapore al Nord America, passando per Tel Aviv fino a Roma. Proprio la Capitale italiana ha ospitato lo scorso 29 settembre la prima edizione europea del Cybertech Europe 2016 Conference and Exhibition, uno degli eventi più prestigiosi per il comparto cibernetico e tecnologico e più attesi nell’ambito dell’innovazione e degli investimenti.

I numeri parlano chiaro: 10.000 partecipanti, provenienti da oltre 50 Nazioni. In altre parole un palcoscenico unico, terreno di dialogo internazionale sul tema delle cyber minacce oltre che delle soluzioni più innovative per far loro fronte. Protagonisti leader del settore e Capi di Stato provenienti da ogni parte del mondo.

In tale cornice ha debuttato Cyber ASC, prodotto sicurezza frutto della sinergia tra Colin & Partners, Assiproject e Leonardo-Finmeccanica, presentato proprio da quest’ultima davanti ad una platea di alto profilo, che ha subito ottenuto ampia risonanza su stampa nazionale ed internazionale come Israel Defense (www.israeldefense.co.il/en/content/leonardo-present-cyber-asc-initiative-cybertech-europe-2016).

Rispondendo alle esigenze di un mercato sempre più esposto alle criticità ed ai rischi connessi alle reti, la cyber security assume una rilevanza centrale nella programmazione degli investimenti e nell’iter di digitalizzazione della società e del mercato. A confermare la necessità di una prospettiva ad ampio raggio la svolta normativa EU in atto, meglio conosciuta come General Data Protection Regulation, in vigore dal maggio 2018, impone il superamento dei confini europei sul tema delle sicurezza informatica e della tutela delle informazioni, favorendo l’adozione di un approccio strategico, cosciente e concreto. Una consapevolezza necessaria, soprattutto a fronte dell’aggiornato sistema sanzionatorio, che potrà detrarre dal fatturato mondiale annuo di gruppo delle aziende inadempienti fino al 4% dello stesso, o fino a 20 milioni di euro.

Proprio in un simile contesto, caratterizzato dalla digitalizzazione dei processi tipica espressione dell’industria 4.0 e dalla centralità della tutela dei dati quale perno centrale della normativa europea, che si inserisce la proposta di Cyber ASC.

Un prodotto che è allo stesso tempo progetto e servizio, che vuole rispondere - sul piano pratico - all’esigenza espressa da aziende e cittadini di una governance del rischio informatico maggiormente attenta all’evoluzione degli strumenti tecnici e non solo.

Intervenendo in maniera sistematica su tre fronti – normativo, tecnologico ed assicurativo - il servizio Cyber ASC diviene parte integrante del percorso finalizzato alla costruzione di un efficace perimetro di protezione attorno ai sistemi informativi, rappresentando un ulteriore elemento comprovante l’attenzione posta nei confronti delle “misure tecniche ed organizzative” imposte dalla GDPR. Tra le disposizioni previste dal Regolamento il Data Breach, ovvero l’obbligo di notificare la violazione dei dati all’Autorità – entro poche ore dalla scoperta – evidenzia la necessità di monitorare costantemente le proprie infrastrutture facendo di Cyber ASC un prezioso strumento di supporto sia in ottica preventiva che nella delicata fase che succede l’evento dannoso.

 

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì