Sito dedicato alle Aziende Associate

I mastri orologiai di Eterna lavorano con il 3D per competere con il mercato degli smartwatch nel rispetto della tradizione

Con il marchio omonimo e con il brand Porsche Design, Eterna è da sempre impegnata nel perfezionamento dell'arte orologiaia, abbinando le abilità degli artigiani più esperti a tecniche di produzione digitale e fisica tra le più avanzate.

MILANO, Italia — 18 settembre 2014 — Gli orologi tradizionali sono destinati a essere soppiantati dalla nuova ondata di “smartwatch” supertecnologici? Secondo Citigroup, la risposta è no. In uno studio del 2013 intitolato “Smart or Good Looking: Watches”, Citigroup è giunta alla conclusione che i due prodotti probabilmente coesisteranno, perché i consumatori sono spinti da motivazioni di acquisto differenti. Se la tecnologia indossabile attrae i consumatori appassionati di high-tech, gli orologi tradizionali continueranno comunque ad avere un pubblico di estimatori. Una buona notizia per le aziende svizzere che producono orologi come Eterna. Gli svizzeri dominano da tempo l’industria orologiera con standard di qualità molto elevati. Innovazioni come gli orologi a carica automatica e i primi orologi elettrici hanno contribuito alla loro fama internazionale.

Certo occorre adeguarsi ai tempi per competere sul mercato odierno. Fin dalla sua nascita sulle montagne svizzere del Giura nel 1856, Eterna si è distinta come uno dei pochi orologiai che producono tutti i movimenti all’interno dei propri stabilimenti. Nel 1915 l’azienda inventò i primi orologi da tavolo con un movimento di nuova concezione che garantiva una carica di otto giorni, una durata senza precedenti. Per oltre 150 anni, l’azienda ha sviluppato innovazioni nel settore dell’orologeria, come il rivoluzionario movimento a carica automatica che riduce l’attrito con un sistema a rotore montato su cuscinetti a sfere, diventato un vero e proprio standard per i movimenti automatici: cinque minuscoli cuscinetti a sfere ad attrito ridotto sono il marchio di fabbrica di Eterna, tanto che sono diventati il loro logo e sono raffigurati sul quadrante di ogni orologio.

La casa svizzera ha recentemente investito in nuove macchine a controllo numerico per aumentare la capacità e l’efficienza produttiva, ma si è però resa subito conto che il software CN in utilizzo non consentiva di sfruttare adeguatamente le nuove attrezzature. Per questo motivo si è messa alla ricerca di una soluzione in grado di trarre il massimo dalle caratteristiche avanzate delle nuove macchine, giungendo a selezionare la tecnologia software di Dassault Systèmes, con l’adozione di una soluzione per la programmazione delle lavorazioni prismatiche, la visualizzazione dei progetti in 3D e le rilavorazioni, oltre alla gestione della libreria di utensili. La soluzione software di Dassault Systèmes è entrata a regime in Eterna in una sola settimana e, oggi, l’azienda visualizza i progetti in un ambiente virtuale in 3D e simula il percorso utensile completo con asportazione del materiale, generando poi il percorso per la lavorazione sulla macchina vera e propria. “Grazie al 3D possiamo individuare eventuali problemi e, a livello di produzione, questo ci consente di risparmiare tempo prezioso ed evitare di ripetere operazioni che aumenterebbero gli scarti e i costi,” spiega Paride Della Corte, responsabile della lavorazione CNC e capo della sicurezza di Eterna. “Nel campo dell’orologeria, i componenti sono molto complessi e ogni minima imprecisione è inaccettabile. Inoltre ora il ciclo produttivo è molto più breve. Grazie a Dassault Systèmes possiamo simulare la lavorazione di un meccanismo dell’orologio per verificarne la fattibilità e, nel caso in cui qualche lavorazione non fosse possibile, apportiamo direttamente le modifiche necessarie al progetto.”

“In seguito creiamo le attrezzature e gli utensili e verifichiamo a livello virtuale che non vi siano collisioni o interferenze fra il pezzo, l’utensile e il serraggio, prima di procedere con la fabbricazione vera e propria delle varie parti,” continua soddisfatto Della Corte. “Il risultato della simulazione virtuale è assolutamente identico a ciò che avviene nel mondo reale. I tempi di ciclo di produzione vengono accorciati perché il progetto è corretto fin dalla prima volta!”

“Ci sarà sempre un mercato per orologi che rappresentano oltre cent’anni di storia e tradizione, con un’attenzione meticolosa ai dettagli e alla bellezza,” conclude Della Corte. “La tecnologia migliora l’esperienza dell’utente in molti modi, ma indossare un orologio senza tempo, frutto della maestria artigianale, è un'esperienza altrettanto entusiasmante per molte persone”.

Per maggiori informazioni e per scaricare le immagini relative alla case history: http://www.blusfera.it/comunicati/i-mastri-orologiai-di-eterna-lavorano-con-il-3d-per-competerecon- il-mercato-degli-smartwatch-nel-rispetto-della-tradizione/?set=47

Contatti ufficio stampa:

  • Dassault Systèmes:
  • contatti per la stampa BluSfera Expo & Media srl
  • Stefania Pecoraro
  • Dario Amadori
  • +39 02 36531203
  • ufficio.stampa@blusfera.it
Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì