Sito dedicato alle Aziende Associate

Dell amplia la gamma storage con soluzioni efficaci ad alte prestazioni pensate per la crescita futura

  • Dell Storage SCv2000 offre array entry-class basati sul software Dell Storage Center con le migliori prestazioni e protezione della sua categoria
  • Gli array della serie Dell Storage PS6610 forniscono capacità 3,5 volte superiori e prestazioni fino a 7 volte maggiori rispetto alla generazione precedente per clienti che dispongono di grandi repository di dati
  • Dell Storage con Microsoft Storage Spaces amplia ulteriormente la gamma di soluzioni software-defined storage (SDS) a marchio Dell

Milano, 6 maggio 2015 – Dell presenta nuove soluzioni storage pensate per aiutare le imprese ad adattare e scalare in maniera efficace i loro data center per tenere il passo con la crescente domanda IT. L’approccio future-ready di Dell allo sviluppo di soluzioni IT indirizza metodi nuovi e consolidati per la gestione di una crescita esplosiva di dati con l’annuncio di una nuova serie entry-level, array storage densi a più elevate prestazioni, maggiori funzionalità software e nuove appliance SDS.

“Dell continua a ridefinire l’economia dello storage enterprise offrendo ai clienti di tutte le dimensioni sofisticate soluzioni che eliminano la complessità, riducono i costi e assicurano valore sul lungo termine”, ha dichiarato Alan Atkinson, vice president e general manager Dell Storage. “La nuova serie Dell Storage SCv2000 porta le prestazioni e i livelli di protezione dei noti array Dell della serie SC su modelli entry-level caratterizzati da un valore imbattibile a prezzi estremamente competitivi. Nel complesso, le nostre soluzioni offrono ai clienti tecnologie innovative per migliorare e semplificare in modo efficace la gestione dello storage con approcci IT nuovi e consolidati”.

I nuovi array della serie SC garantiscono prestazioni e sicurezza ai massimi livelli anche allo storage entry-level

Con l’introduzione della serie Dell Storage SCv2000, Dell offre soluzioni storage che assicurano una gestione comune e diverse funzionalità che caratterizzano gli array della serie Dell SC. La nuova famiglia offre le migliori prestazioni e sicurezza della sua categoria[1], con protezione dati integrata per supportare progetti specifici, database e ambienti di test, o il semplice consolidamento storage. Estendendo il software Storage Center agli array entry-level, Dell consente ai clienti di standardizzare su una piattaforma comune, aiutandoli a risparmiare tempo, denaro sui costi di gestione e overhead operativo.

La serie Dell Storage SCv2000 conferma la strategia Dell volta ad ampliare l’accesso dei clienti a capacità storage più evolute. Partendo da $14.000 per array, la nuova serie si presenta in tre configurazioni supportate da tre opzioni di espansione che offrono:

 

  • Prestazioni elevate a costi contenuti – gli array assicurano prestazioni best-in-class in un formato 2U[2]. Le opzioni prevedono consolidate funzionalità di protezione dati, tiering RAID per ottimizzare la capacità, thin provisioning, supporto flash e servizi di data migration. I clienti possono salvaguardare i loro dati con una protezione granulare che prevede fino a 2.000 snapshot e 500 repliche.
  • Protezione dati integrata – gli array offrono funzionalità integrate quali Remote Instant Replay, Local Instant Replay e Replay Manager insieme al tiering RAID che ottimizza le capacità SAN. La stretta integrazione con ambienti applicativi diffusi, quali Microsoft e VMware, semplificano i data center virtuali, consentendo alle funzionalità di protezione locale e remota di fare snapshot di macchine virtuali senza compromettere le prestazioni.
  • Flessibilità con Storage Center – i clienti possono trarre maggior vantaggio da investimenti esistenti con la migrazione dei dati su array Dell Storage SC4000 e SC8000 di più alto livello. La serie SCv2000 supporta le esigenze attuali e future dato che gli array possono essere gestiti con la stessa interfaccia utente di altri array SC. I clienti possono scalare la capacità al bisogno, con il vantaggio di assenza di capacity licensing e la possibilità di scegliere da una vasta gamma di hard drive e SSD, configurati per svariate applicazioni.

I nuovi array della serie PS per grandi repository di dati offrono capacità 3,5 volte superiori e prestazioni fino a 7 volte maggiori

La nuova serie Dell Storage PS6610 offre il massimo in termini di prestazioni e capacità per gli array Dell basati su iSCSI per il mid-market. Questi array dual-controller assicurano notevoli miglioramenti – 3,5 volte la capacità[3] e fino a 7 volte le prestazioni[4] – rispetto alla precedente generazione Dell EqualLOgic PS6510 per permettere ai clienti di archiviare maggiori quantità di dati e accedervi più velocemente.

Gli array della serie PS6610, con configurazioni flash e hard disk ibride, supportano applicazioni business critical e sono ideali per le aziende con estesi repository di dati. Associano la potenza di 10 Gigabit Ethernet (GbE) con densità storage, offrendo la possibilità di supportare mezzo petabyte in un unico array 5U. Con maggiori densità, memoria e prestazioni, gli array si caratterizzano per un ingombro inferiore, supportando i crescenti requisiti dei clienti.

I nuovi array supportano una vasta gamma di organizzazioni, soprattutto quelle che necessitano di storage scalabile ad alte capacità e prestazioni per ampliare una SAN EqualLogic/PS esistente, sostituire un’infrastruttura storage esistente o implementarne una nuova. La serie PS6610 è ideale per le realtà alla ricerca di avanzate funzionalità storage in un array denso, facile da gestire e ottimizzato per il consolidamento dei workload, quali applicazioni ERP, email e database SQL, oltre che come archivio per supportare repository di grandi dimensioni, quali quelli necessari per conservare dati medici, finanziari e di videosorveglianza.

Gli array sono commercializzati con il Dell EqualLogic PS Series Array Software 8.0, anch’esso annunciato oggi, che offre nuove funzionalità di risparmio dello spazio quali la compressione di snapshot e repliche. Il software supporta inoltre ambienti virtuali con l’integrazione di VMware vSphere Virtual Volumes che permette la gestione degli array in base alle VM piuttosto che per volumi o LUN. I clienti esistenti con un contratto di supporto in essere possono scaricare la versione più recente del software senza costi aggiuntivi.

Dell amplia la gamma software-defined storage con la soluzione Microsoft Storage Spaces

Dell annuncia anche Dell Storage con Microsoft Storage Spaces, nuove soluzioni progettate, testate e validate per supportare le funzionalità SDS di Microsoft su server e hardware direct attached storage Dell. Queste soluzioni condividono lo stesso livello di rigore nella validazione e vanno a completare il lavoro fatto da Dell con Microsoft per offrire la soluzione Cloud Platform System (CPS). Le nuove soluzioni Scale-Out File Server (SOFS), disponibili in 5 configurazioni, supportano i clienti alla ricerca di un approccio SDS e virtualized storage per svariati workload, comprese le implementazioni Private Cloud, VDI e gli ambienti SQL e Hyper-V.

Il supporto Dell comprende dimensionamento di prestazioni e capacità, implementazione end-to-end e assistenza continua del sistema. La soluzione permette ai clienti di partire con poco e scalare a oltre 1 petabyte di storage. Dell Storage e Microsoft Storage Spaces entrano a far parte della più ampia gamma di soluzioni SDS del mercato basate su relazioni strette tra Dell e i principali vendor SDS.

Disponibilità

  • Gli array della serie Dell Storage SCv2000 sono già disponibili
  • Gli array della serie Dell Storage PS6610 e Dell EqualLogic PS Series Array Software 8.0 saranno disponibili nel terzo trimestre 2015.
  • Dell Storage con Microsoft Storage Spaces sarà disponibile a giugno.

[1] Basato su competitive review e Dell performance testing su array SCv2000 FC a febbraio 015. Le prestazioni effettive variano a seconda di workload e tipologie di drive.

[2] Basato su competitive review e Dell performance testing su array SCv2000 FC a febbraiuo 2015 con 24 write intensive SSD dotati di IOmeter con 8KB random read. Le prestazioni effettive variano a seconda di workload e tipologie di drive.

[3] Basato su analisi Dell interne di capacità totale a marzo 2015 paragonando array Dell PS6610 e PS6510.

[4] Basato su Dell performance testing di array PS6610ES hybrid-flash e PS6510ES a gennaio 2015 utilizzando IOmeter con 4KB block e 70/30 read/write random IO. Le prestazioni effettive variano a seconda di workload e tipologie di drive.

 

Dell

Dell ascolta clienti e partner, offrendo loro tecnologie e servizi innovativi, affidabili e di valore. Con i suoi differenti approcci al mercato, Dell è fornitore di riferimento per sistemi e servizi.

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì