Sito dedicato alle Aziende Associate

Dell presenta la piattaforma e gli starter kit network function virtualization (NFV) per favorire i test e l’adozione da parte degli operatori telco

Milano, 24 ottobre 2014 – Dell annuncia la nuova offerta di soluzioni e starter kit NFV - che integrano sistemi e software a marchio Dell con software di partner e distribuzioni open source - con l’obiettivo di favorirne l’adozione da parte degli operatori di telecomunicazioni.

Le soluzioni NFV di Dell possono aiutare i fornitori di servizi di telecomunicazioni a ridurre i costi, semplificando e velocizzando nel contempo l’innovazione e la creazione di nuove tipologie di servizi tramite la virtualizzazione delle infrastrutture di telecomunicazioni, utilizzando piattaforme open networking e industry standard associate a pacchetti software a livello di infrastruttura, gestione, orchestrazione e servizio.

“La tecnologia NFV segna un passaggio tecnologico fondamentale - e un’opportunità – per gli operatori telco. In passato dovevano affidarsi ad appliance dedicate, complesse e fortemente proprietarie per l’offerta di servizi. Ora, in un mondo sempre più eterogeneo, le opzioni tecnologiche sono infinite. Dell vuole semplificare e mettere ordine”, dichiara Marius Haas, Chief Commercial Officer e President, Dell Enterprise Solutions. “Il nostro obiettivo è quello di offrire la piattaforma NFV più flessibile, pratica e aperta del mercato, combinando la nostra tecnologia con un valido ecosistema di partner per aiutare i service provider a facilitare la creazione e l’offerta di servizi”.

Dell NFV Platform: libertà di scelta e flessibilità

La nuova piattaforma Dell NFV integra le più recenti tecnologie server, storage, networking e software di Dell, combinate con il software dei partner per disporre di infrastrutture virtuali convergenti in grado di eseguire le funzioni virtual network (VNF). La piattaforma include anche software e interfacce aperte per Management e Orchestrazione (MANO) al fine di semplificare gestione e integrazione. Dal punto di vista delle implementazioni, la piattaforma Dell NFV può essere dimensionata ed attrezzata per installazioni in ogni luogo e di qualunque dimensione in ambienti carrier.

La piattaforma NFV offre notevoli vantaggi a utenti finali, partner OEM e system integrator.

  • 100 percento aperta e standard: la piattaforma Dell NFV è basata sui server Dell PowerEdge con i processori Intel® Xeon™ E5-2600v3 combinati con innovative piattaforme di open networking e un ricco set di interfacce aperte che assicurano il massimo dell’interoperabilità, gestibilità e protezione degli investimenti. Dato che le soluzioni NFV sono sempre più di frequente implementate su server standard dai volumi elevati, la piattaforma Dell NFV è ben posizionata come strumento per dare vita a proof of concept che sfruttano i vantaggi degli investimenti Intel in innovazione e tecnologia server avanzata per l’infrastruttura di rete.
  • Scalabile in ogni direzione: la piattaforma può scalare facilmente per adattarsi a un’ampia serie di requisiti di progettazione, funzionalità di servizio e condizioni ambientali, dai POP (point of presence) di piccole dimensioni, agli uffici centrali, fino ai data center hyperscale e include opzioni per le piattaforme NEBS (Network Equipment-Building System), i sistemi di raffreddamento Fresh Air e le soluzioni modulari/containerized.
  • Favorire l’innovazione open source: la piattaforma Dell NFV mira a supportare una varietà di software complementari all’infrastruttura e al software di gestione Dell. Questo annuncio amplia la collaborazione con Red Hat per la progettazione congiunta di soluzioni NFV e SDN basate su OpenStack specifiche per il settore delle telecomunicazioni.

L’ecosistema dei partner:

Dell investe in modo significativo per promuovere un ecosistema di partner aperto, incoraggiando partecipazione e coinvolgimento senza esclusività in tutte le aree funzionali con partnership per:

  • realizzare la piattaforma Dell NFV;
  • dare vita a funzionalità complete MANO;
  • supportare altre distribuzioni Linux e OpenStack per calibrare e implementare la piattaforma Dell NFV con sistema operativo Ubuntu, Ubuntu OpenStack e Wind River;
  • fornire supporto per una più ampia gamma di VNF

Impegno nell’open source e negli standard aperti: eliminare il lock-in

Le tecnologie open source, combinate con gli standard aperti, stanno alla base dell’architettura Dell NFV. L’obiettivo è semplice – rendere questa piattaforma il motore di innovazione più flessibile e accessibile del mercato, ottimizzato per un ampio coinvolgimento e sviluppo del settore. Collaborando con aziende leader come Intel attraverso la sua architettura di riferimento Open Network Platform, le iniziative open source e di standard aperti, sviluppatori e utenti finali ottengono un accesso diretto alla tecnologia che favorisce innovazione e personalizzazione.

L’impegno e il contributo di Dell agli standard aperti e all’open source con riferimento all’NFV includono:

  • piattaforme server basate su processore Intel® Xeon™ standard, con contributi all’Open Compute Project (OCP);
  • aggiornamento della membership di Dell all’OpenDayLight al livello più elevato, Platinum;
  • piattaforme e protocolli di storage standard, che includono il supporto per implementazioni Ceph e Swift open source;
  • collaborazione con Red Hat su progetti open source per consentire installazioni e configurazioni hardware e software senza problemi, tra cui Dell Cloud Manager e Red Hat CloudForms per l’orchestrazione dell’infrastruttura;
  • Dell e Red Hat renderanno disponibili gli apparati per i test NFV nei rispettivi laboratori al fine di mettere in mostra la propria offerta congiunta;
  • supporto per software open source MAAS (metal-as-a-service) e orchestrazione JUJU opzionale;
  • apparati di rete aperti basati su standard che supportano Open Networking, interfacce di gestione (REST, SNMP), modelli yang, e il controller SDN open source OpenDaylight;
  • membro fondatore dell’Open Platform NFV Project (OPNFV) della Linux Foundation che consente implementazioni di riferimento open source.

Questi contributi e iniziative offrono a utenti finali, sviluppatori e integratori il più elevato livello di flessibilità, agilità e controllo nelle rispettive implementazioni NFV.

Gli starter kit Dell NFV platform sono già disponibili per gli “early adopter”

Anche se le implementazioni in produzione della piattaforma Dell NFV assumeranno diverse forme, Dell rende disponibili per gli early adopter i suoi starter kit per trial e PoC (Proof of Concept). Gli starter kit - implementazioni di dimensioni più contenute progettate per dare slancio allo sviluppo e alle attività PoC - sono attualmente disponibili in due configurazioni differenti: una basata sui nuovi nodi di calcolo 1RU, i server PowerEdge R630, l’altra sugli chassis Dell M1000e e le nuove blade di calcolo M630.

Entrambi i kit includono inoltre:

  • la piattaforma di Open Networking Dell S6000 10/40GbE per un networking layer 2 e layer 3 ricco di funzionalità e OpenFlow;
  • Dell OpenDaylight-compliant Active Fabric Manager e Dell Active Fabric Controller;
  • Dell Foglight e Dell OpenManage Network Manager;
  • diverse distribuzioni Linux e OpenStack;
  • opzioni per l’accelerazione dei data plane e/o la concatenazione dei servizi.

Gli starter kit includono bill-of-materials, reference design, supporto e configurazioni testate, assicurando a clienti finali, sviluppatori e partner un ambiente economico, ma estremamente scalabile per valutare l’offerta di servizi NFV.

Disponibilità

La piattaforma Dell NFV e i relativi starter kit saranno disponibili nell’ultimo trimestre di quest’anno.

 

Dell

Dell ascolta clienti e partner, offrendo loro tecnologie e servizi innovativi, affidabili e di valore. Con i suoi differenti approcci al mercato, Dell è fornitore di riferimento per sistemi e servizi.

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì