Sito dedicato alle Aziende Associate

Le nuove funzionalità di system management dell’infrastruttura convergente Dell PowerEdge FX2 favoriscono il successo dei clienti

  • Dell PowerEdge FX2 guida il mercato dei blade server con una crescita percentuale di fatturato e unità a tre cifre anno su anno dal lancio nel 20141
  • Gli aggiornamenti al portafoglio di system management massimizzano la produttività e la continuità di business

Milano, 21 luglio 2016 – Dell annuncia aggiornamenti di system management per l’infrastruttura modulare Dell PowerEdge FX2 volti ai aiutare i clienti a massimizzare la produttività e la continuità di business. Le nuove funzionalità potenziano il provisioning e la visibilità sull’infrastruttura, aggiungendo il supporto per gli utenti Nagios e per le applicazioni open source.

La crescita dei server blade Dell è trainata dai PowerEdge FX2, che superano il tasso di crescita del mercato. PowerEdge FX2 ha registrato un aumento percentuale a tre cifre nel fatturato e nel numero di unità anno su anno rispetto ai 4 trimestri precedenti, contribuendo in maniera significativa ai guadagni dei server blade PowerEdge dal lancio nel 2014. Secondo IDC, il fatturato dei blade server Dell PowerEdge è aumentato del 34% anno su anno ed è cresciuto del 17% più velocemente del mercato nel primo trimestre del 2016[1].

“Questo aggiornamento a PowerEdge FX2 è fondamentale”, dichiara Claire Vyvyan, Vice President, Enterprise Solutions, Dell. “Offrendo agli utenti un’esperienza potenziata, dotata di un più facile provisioning di workload virtuali, possiamo aiutarli a ottenere massime efficienza e flessibilità nel data center, senza che debbano modificare completamente l’infrastruttura in essere, oggi e in futuro”.

“I nostri clienti vogliono rendere le loro infrastrutture IT più flessibili ed efficaci per affrontare in tempo reale esigenze di business e workload emergenti”, commenta Ashley Gorakhpurwalla, Vice President e General Manager, Dell Server Solutions. Con funzionalità avanzate di system management, i server PowerEdge FX2 possono aiutare i clienti a raggiungere i loro obiettivi supportando applicazioni tradizionali e nuovi workload generati da social, mobile e Cloud computing in infrastrutture modulari. Questi attributi associati ai recenti successi dei clienti stanno guidando una crescita senza precedenti”.

Migliore gestione e integrazione software per Dell PowerEdge FX2

Dell ha potenziato il software di system management per trarre vantaggio dal design unico dell’architettura Dell PowerEdge FX, pensato per semplificare e automatizzare attività di gestione hardware critiche. Nuove funzionalità e aggiornamenti migliorano l’esperienza utente con provisioning di workload virtuali ottimizzato, plug-in per utenti Nagios, visibilità completa sull’infrastruttura e maggiore flessibilità per utilizzare applicazioni open source. Gli aggiornamenti comprendono:

  • Dell OpenManage Essentials 2.2, che abilita il rapido provisioning di aggregatori I/O con processi basati su template, che replicano in modo facile e uniforme l’assegnazione di vLAN nella fase di port mapping dei nodi, assicurando semplicità e accuratezza nel set-up di rete. La nuova vista geografica facilita l’identificazione e l’accesso a sistemi PowerEdge FX2 onsite o nel mondo con una gestibilità fino a 5500 dispositivi. Inoltre, l’integrazione con SupportAssist[2], permette un supporto proattivo e predittivo e la creazione automatica di casi per risolvere problemi hardware fino al 90 percento più rapidamente con ProSupport Plus[3].
  • Il nuovo OpenManage plug-in for Nagios XI 1.0 estrae dettagliate informazioni dallo Chassis Management Controller dei PowerEdge FX2 e dall’intelligence integrata nel server, iDRAC con Lifecycle Controller, assicurando un set di alert e dettagli sullo stato agli amministratori Nagios XI. Ne risulta che i clienti possono continuare a usare la console Nagios XI per monitorare l’hardware Dell senza strumenti aggiuntivi o training specifici, ottenendo un più alto ritorno sull’investimento.
  • Le nuove funzionalità di Active System Manager (ASM) 8.2 abilitano un più rapido e facile on-boarding e implementazione di servizi IT su molteplici chassis, server, storage e dispositivi di rete. La vista delle porte offre una mappa visiva di infrastrutture fisiche e virtuali ed eventuali problemi di connettività, per consentire un rapido troubleshooting e aiutare i team IT a mantenere la business continuity e fornire servizi affidabili e coerenti. Infine, un nuovo software developer kit (SDK) semplifica la creazione e l’implementazione di applicazioni complesse con moduli open source già disponibili.

 

 

[1] IDC Worldwide Quarterly Server Tracker, Q1 2016, giugno 2016.

[2] Sulla base di test Principled Technologies Test Report commissionati da Dell nel settembre 2015 che confrontano il tempo necessario per risolvere un hard drive malfunzionante da parte del supporto Dell con e senza la tecnologia SupportAssist. I risultati reali possono variare. Il report complete è disponibile qui

[3] La disponibilità e i termini di Dell ProSupport Plus possono variare in base alla regione. Guardare dell.com/servicecontracts/global

Dell

Dell ascolta clienti e partner, offrendo loro tecnologie e servizi innovativi, affidabili e di valore. Con i suoi differenti approcci al mercato, Dell è fornitore di riferimento per sistemi e servizi.

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì