Sito dedicato alle Aziende Associate

A dicembre Indra si aggiudica progetti tecnologici per la difesa per 200 milioni di euro

  • Indra ha vinto contratti per un valore di 94 milioni di euro nell’ambito dei programmi per la futura fregata F110 e di 28 milioni nello sviluppo dei prototipi del VCR 8x8
  • La società svilupperà il sistema di simulazione degli elicotteri NH90 per 77 milioni di euro
  • Questi progetti rafforzano le capacità della compagnia di competere nei futuri contratti internazionali per il settore Difesa e Sicurezza

Roma, 12 gennaio 2016.- Indra ha vinto contratti per un valore complessivo di 200 milioni di euro nell’ambito dei programmi per la modernizzazione delle Forze Armate spagnole. I contratti sono stati aggiudicati lo scorso mese di dicembre dal Ministero della Difesa spagnolo insieme al Ministero dell’Industria e del Turismo.

All’interno della RTI con Navantia, Indra partecipa ai programmi tecnologici relativi allo sviluppo del sistemi di combattimento delle future fregate F-110. La multinazionale ha vinto contratti per valore di 94 milioni di euro con un periodo di attuazione fino al 2020.

D’altra parte, all’interno della RTI con GDELS-SBS e SAPA, Indra lavorerà ai programmi tecnologici relativi allo sviluppo del futuro Veicolo di Combattimento su Ruote (VCR 8x8) per un valore di 28 milioni di euro e un periodo di attuazione fino al 2018.

A questi due progetti si aggiunge lo sviluppo del sistema di simulazione dell’elicottero NH90 che Indra si è aggiudicata integralmente per 77 milioni di euro e un periodo di attuazione fino al 2020. 

Indra

Indra è una delle principali società di consulenza e tecnologia a livello mondiale per le operazioni di business dei propri clienti di tutto il mondo. Sviluppa un’offerta tecnologica completa di soluzioni proprietarie e di servizi all’avanguardia ad alto valore aggiunto. A questa offerta si aggiunge una cultura unica di affidabilità, flessibilità e adattabilità alle esigenze dei propri clienti. Indra è leader mondiale nello sviluppo di soluzioni tecnologiche nei settori: Sicurezza e Difesa, Trasporto e Traffico, Energia e Industria, Telecomunicazioni e Media, Finanza, Pubblica Amministrazione e Sanità. Attraverso la sua business unit Minsait risponde alle sfide della trasformazione digitale. Nel 2016, Indra ha avuto ricavi per un valore di 2.709 milioni di euro, 34.000 professionisti, con una presenza locale in 46 Paesi e operazioni commerciali in più di 140 Paesi. Dopo l’acquisto di Tecnocom, Indra ha avuto nel 2016 ricavi congiunti pari a oltre 3.200 milioni di euro e un team di circa 40.000 professionisti.

In Italia Indra ha circa 700 professionisti che lavorano presso le sedi di Roma, Milano, Napoli e Matera. La società ha sviluppato competenze avanzate in ambiti innovativi come Content & Process Technologies, Customer Experience Technologies, Solutions Architects e Data & Analytics, che consentono di offrire una solida offerta di soluzioni e servizi ad alto valore aggiunto nei mercati in cui opera. Indra ha localizzato in Italia il proprio centro di sviluppo globale di soluzioni Customer Experience, completando il posizionamento attraverso il Centro di Produzione di software di Napoli, che interagisce con altri 23 centri che operano in Europa, Asia e America Latina come poli avanzati di R&S. Nel 2016, la società ha presentato in Italia Minsait, la business unit che risponde alle sfide che la trasformazione digitale pone alle aziende e alle istituzioni italiane.

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì