Sito dedicato alle Aziende Associate

Immigrazione: sono 570mila gli imprenditori extraUE +54% in dieci anni

Roma, 16 giugno 2016 – Sfiorano quota 600mila le persone nate al di fuori dell’Unione Europea che siedono ai vertici di una delle sei milioni di imprese italiane. Alla fine del mese di marzo scorso, i cittadini immigrati iscritti nei registri delle Camere di commercio erano 568.749, il 53,6% in più rispetto alla stessa data del 2007. La quota più rilevante (il 63%) è costituita da titolari di imprese individuali, la forma giuridica più semplice e ancora la più diffusa – anche tra gli italiani - per operare sul mercato. Quasi 142mila, cioè uno su 4, ricoprono invece una carica di amministratore.

E Il 25% di queste posizioni fa capo a una donna di nazionalità extracomunitaria, mentre la quota dei capitani d’impresa con meno di 30 anni si ferma all’8% del totale.

Questi alcuni spunti che emergono dall’analisi di Unioncamere-InfoCamere sui dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio, con riguardo al fenomeno dell’imprenditoria straniera nel nostro paese al 31 marzo scorso.
 

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì