Sito dedicato alle Aziende Associate

Reti di impresa, ecco il portale dedicato

Con contrattidirete.registroimprese.it, tutte le condizioni per creare e realizzare un progetto di rete di successo

Roma, 24 giugno 2014 – Si chiama contrattidirete.registroimprese.it ed è un portale che sostiene la nascita e lo sviluppo delle reti d’impresa in Italia. La piattaforma è realizzata da InfoCamere - la società che gestisce il patrimonio informativo delle Camere di Commercio - e offre a imprese, associazioni, professionisti e Istituzioni gli strumenti utili e i suggerimenti per valutare la costituzione di una nuova rete ed evitare errori prima di iniziare il percorso che porta alla realizzazione di un contratto.

Il portale mette a disposizione, oltre a una descrizione semplice e intuitiva dello strumento “contratto di rete”, i riferimenti normativi, la descrizione degli strumenti operativi e i passaggi necessari da seguire per fare rete, a cui si aggiunge un monitoraggio periodico mensile per analizzare dinamiche e consistenze del fenomeno nel corso del tempo. Una piattaforma on line efficace per l’innovazione e la crescita competitiva di milioni di imprese, di tutte le dimensioni, alle prese con una  difficilissima congiuntura economica.

“La nostra capacità di tornare a crescere - spiega Giancarlo Cremonesi, Presidente di InfoCamere - dipende anche dalla capacità di incrementare la diffusione delle reti d’impresa. L’iniziativa che parte oggi vuole dare impulso alla diffusione dei contratti di rete, una delle più efficaci risposte di programmazione per aumentare la competitività delle aziende e superare la frammentazione del tessuto imprenditoriale nazionale.

“Quello che serve, oltre al sistema organico di politiche a sostegno delle imprese e dei territori – aggiunge il Presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - è potenziare i servizi di sensibilizzazione e di assistenza tecnica a favore dello strumento delle reti, facendo leva su tutti gli attori dello sviluppo locale. E il sistema camerale è in prima linea su questo fronte”.

I numeri dicono che lo strumento è ormai una certezza. A poco più di quattro anni dalla costituzione della prima rete, oggi sono 7.900 le imprese coinvolte, dall’edilizia alla sanità, dal tessile alle nuove tecnologie, per un numero totale di contratti che al primo giugno scorso aveva toccato quota 1.590.

A livello regionale, la Lombardia è la prima regione italiana per numero di reti (1.863), seguita da Emilia-Romagna (1.038), Toscana (796) e Veneto (601).

Tav. 1 – Riepilogo imprese partecipanti a contratti di rete al 1 giugno 2014.

Valori assoluti e peso percentuale

 

Regione

Imprese nei contratti

% imprese su totale Italia

Lombardia

1.863

23,7%

Emilia-Romagna

1.038

13,2%

Toscana

796

10,1%

Veneto

601

7,6%

Abruzzo

558

7,1%

Lazio

547

7,0%

Puglia

382

4,9%

Piemonte

351

4,5%

Marche

305

3,9%

Campania

248

3,2%

Sardegna

198

2,5%

Umbria

189

2,4%

Friuli-Venezia Giulia

152

1,9%

Liguria

144

1,8%

Basilicata

133

1,7%

Sicilia

127

1,6%

Calabria

126

1,6%

Trentino Alto Adige

79

1,0%

Molise

30

0,4%

Valle d'Aosta

3

0,0%

ITALIA

7.870

100,0%

 

Fonte: elaborazione InfoCamere su dati Registro delle Imprese delle Camere di Commercio

 

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì