Sito dedicato alle Aziende Associate

Lenovo annuncia i risultati finanziari del quarto trimestre fiscale e dell'intero anno FY15/16

Lenovo Group ha rilasciato i risultati del quarto trimestre e dell’anno fiscale, chiusosi il 31 marzo 2016.  Il core business dei PC di Lenovo è rimasto solido e in profitto stabile, anche se le sfide interne ed esterne hanno avuto un impatto sui ricavi.

Eccone i punti fondamentali:

  • il fatturato è stato di $ 44,9 miliardi di dollari, in calo del -3% su base annua; per il quarto trimestre fiscale (Q4), è stato di $ 9.1 miliardi di dollari, in calo del -19% su base annua
  • la ristrutturazione ha permesso di recuperare $ 690 milioni di dollari  nel secondo semestre dell'anno, proteggendo così l'utile
  • la perdita ante imposte per l’intero esercizio è stata di $ 277 milioni di dollari; l’utile ante imposte di Q4 è stato di $ 193 milioni di dollari, in crescita del +86% su base annua
  • la perdita netta per l’intero anno fiscale è stata di di $ 128 milioni di dollari; l'utile netto per Q4 è stato di $ 180 milioni di dollari, in crescita del +80% su base annua
  • la perdita per azione è stata di $ 1,16 cent di dollaro. 

Hong Kong, 26 maggio 2016 - Lenovo Group ha annunciato oggi i risultati relativi al quarto trimestre fiscale e per l'intero esercizio, chiuso il 31 marzo 2016. Lenovo ha rafforzato il proprio core business nei PC, migliorato la sua struttura dei costi e protetto i profitti, pur dovendo far fronte a sfide interne ed esterne che hanno avuto un impatto sulle entrate, che nell’ultimo trimestre fiscale sono state di $ 9.1 miliardi di dollari, in calo del -19% anno su anno; i ricavi annui sono stati di $ 44,9 miliardi, in calo del -3% anno su anno. Contemporaneamente, il più grande programma di ristrutturazione nella storia di Lenovo ha permesso di instaurare una migliore struttura dei costi, con $ 690 milioni di risparmio nel secondo semestre dell'anno, facendo così salire il profitto ante imposte del quarto trimestre fiscale del +86% anno su anno a $ 193 milioni di dollari, con una perdita annua prima delle imposte di $ 277 milioni di dollari. L'utile netto del quarto trimestre è così aumentato del +80% anno su anno a $ 180 milioni di dollari, mentre la perdita netta dell'intero esercizio è stata di $ 128 milioni, anche dopo $ 330 milioni di oneri contabili non in contanti relativi alle spese di M&A.

"Lo scorso trimestre, nonostante le condizioni economiche e di settore sfidanti che hanno avuto un impatto negativo sull’andamento delle vendite, le decisioni concrete e proattive che avevamo preso già a metà anno ci hanno permesso di proteggere la nostra redditività. Abbiamo mantenuto la forza del nostro core business nei PC, migliorato via via la redditività nel settore enterprise e visto uno slancio positivo in alcuni nostri mercati chiave per gli smartphone." ha dichiarato Yang Yuanqing, Chairman e CEO di Lenovo. "Affrontate le questioni operative aziendali, abbiamo già preso una serie di provvedimenti proattivi e di vasta portata, come ad esempio alcune decisioni chiave in ambito organizzativo, di leadership, di prodotti e canali di vendita per tornare alla crescita nella telefonia mobile, e abbiamo adottato un nuovo sistema operativo multi-business per liberare la produttività e la creatività di ciascuna delle nostre linee di business. Al contempo, integreremo via via la nostra tradizionale forza nei dispositivi destinati agli utenti finali con le nostre nuove capacità nel cloud e nelle infrastrutture, per poter cogliere tutte le opportunità offerte dal binomio ‘Cloud + Device’.”

Nonostante le sfide interne ed esterne, e proprio durante la messa in atto di importanti programmi di ristrutturazione e riorganizzazione, Lenovo è riuscita a raggiungere questi risultati operativi e finanziari:

  • una posizione rafforzata di leader globale nei PC, con forti profitti e quota di mercato record, in crescita di +1,3 punti percentuali, oggi attestata al 21%*
  • una quota di mercato record nel tablet, con una crescita superiore al resto del mercato, che ha permesso a Lenovo di classificarsi n.3 a livello mondiale, con quasi 11 milioni di unità vendute nel corso dell'anno
  • il settore enterprise (server e storage) ha visto anno su anno un aumento del +73% nel fatturato,  con 6 trimestri consecutivi di profitto operativo, e forte crescita in Cina e nei mercati emergenti
  • una vera portata globale del business “mobile”, con una crescita a due cifre nell’anno fiscale nei mercati emergenti - +96% per cento in Asia Pacifico, +83% in EMEA e +46% in America Latina – che ha permesso di raggiungere il break-even operativo già dal terzo trimestre, colpendo così in pieno l'obiettivo di farlo entro 4-6 trimestri dall’investimento nell’acquisizione di Motorola
  • una perfomance da record nell’ Ecosystem & Cloud Services Group, con utenti medi mensili triplicati a più di 200 milioni e un fatturato annuo di oltre $ 200 milioni di dollari
  • l’entrata del Brand Lenovo nella classifica Interbrand come uno dei migliori 100 Brand globali
  • un’innovazione reale e utile, che ha dato origine a grandi prodotti – in grado di dare forza alle aziende, il che ha permesso a Lenovo di vincere 66 premi al Consumer Electronics Show e 23 premi al Mobile World Congress. 

Nell’area EMEA (Europe Middle East and Africa), oggi guidata da Luca Rossi – che è stato recentemente chiamato da Gianfranco Lanci, Presidente e COO di Lenovo Group, a prendere il posto di Eric Cador – Lenovo ha sofferto per il calo del mercato PC nell’ultimo trimestre fiscale (gennaio-marzo 2016). Il fatturato è stato di $ 2,5 miliardi di dollari, con un margine dello 0,2%. La regione EMEA ha rappresentato il 27% del fatturato mondiale di Lenovo nel quarto trimestre. Nel corso del quarter, Lenovo ha comunque mantenuto la sua posizione  di n.2 con una quota del 20,7% del mercato PC, e ha raggiunto la posizione di n. 1 in 15 Paesi dell’area EMEA. Le vendite di smartphone sono aumentate del +29%, spinte soprattutto da Europa dell'Est, Medio Oriente e Africa, mentre il business Enterprise (server e storage) è stato riorganizzato con una nuova struttura della forza vendita, per dar vita anche in EMEA al nuovo “Data Center Business Group”,  con l’inizio del nuovo anno fiscale il 1 aprile 2016.

 

 

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì