Sito dedicato alle Aziende Associate

La nuova soluzione Oracle Exadata Database Machine è ottimizzata per carichi di lavoro su vasta scala di database in-memory e cloud

Exadata Database Machine X4-8 vanta capacità estreme di calcolo, memoria e storage

Cinisello Balsamo (MI) – 22 luglio, 2014

In breve

Supportare grandi carichi di lavoro di database richiede da sempre numerosi server e array storage di fascia alta. Con Oracle Exadata Database Machine X4-8, quei carichi di lavoro che un tempo imponevano la disponibilità di decine di rack possono invece operare a velocità decisamente superiori su un unico sistema ingegnerizzato.

Exadata Database Machine X4-8 assicura livelli di calcolo estremi e throughput di dati per grandi carichi di lavoro avvalendosi di potenti database server a 8 socket, storage intelligente, flash card PCI ultraveloci e connettività InfiniBand unificata.

Per quanto Exadata Database Machine X4-8 sia perfetta per i carichi di lavoro di database tradizionali come OLTP (Online Transaction Processing) e data warehousing, è specificamente ottimizzata per una nuova generazione di workload: database as a service (DBaaS) e database in-memory. Con un massimo di 12 terabyte (TB) di memoria DRAM, Exadata Database Machine X4-8 è in grado di consolidare centinaia di database e far girare interamente in memoria database di enormi dimensioni.

La notizia

  • Exadata Database Machine X4-8 è stata potenziata con ulteriori capacità di calcolo, memoria e comunicazione per fornire la piattaforma ideale per le operazioni basate su grandi volumi di dati come data warehousing, OLTP e analisi di Big Data. Questo nuovo sistema ingegnerizzato è ottimizzato appositamente per DBaaS e database in-memory.
  • Ottimizzata per Oracle Database In-Memory, Exadata Database Machine X4-8 supporta l'elaborazione in-memory grazie alle enormi capacità di DRAM abbinate a funzioni trasparenti di tiering dei dati meno critiche in termini di prestazioni residenti su disco o su memoria flash.
  • Exadata Database Machine X4-8 supporta la tolleranza ai guasti di Oracle Database In-Memory, permettendo all'elaborazione in-memory di proseguire senza interruzioni anche in caso di malfunzionamento di un nodo del database.
  • Exadata Database Machine X4-8 riduce ulteriormente i costi gestionali e operativi di grandi distribuzioni su cloud pubblici e privati di Oracle Database permettendo di realizzare iniziative DBaaS o di consolidamento su larga scala all'interno delle aziende.
  • Come nodi di calcolo per il database, Exadata Database Machine X4-8 utilizza Intel® Xeon® E7-8895 v2, un microprocessore ottimizzato da 15 core in grado di scalare in modo flessibile il numero e la frequenza dei core attivi per aiutare a raggiungere prestazioni di picco.
  • Nel complesso, Exadata Database Machine X4-8 si contraddistingue per significativi incrementi di memoria e prestazioni rispetto alla generazione precedente. I miglioramenti hardware comprendono:
    • 50% di core di calcolo per database in più usando i processori Xeon® E7 v2 da 15 core
    • Fino a 6TB di memoria per nodo per un totale di 12TB per rack
    • InfiniBand due volte più veloce con una nuova scheda PCIe con tutte le porte attive
    • Quasi il doppio di spazio su disco locale
    • Fino a 672 TB di storage su disco e 44 TB di capacità flash PCI per rack
  • L'hardware di Exadata Database Machine X4-8 è compatibile e interoperabile con le Oracle Exadata Database Machine precedenti, permettendo ai clienti già dotati di questi sistemi di ampliare facilmente i loro ambienti con i nuovi modelli. Inoltre il nuovo software Oracle Exadata supporta i sistemi hardware Oracle Exadata di precedente generazione, Oracle Database 12c e Oracle Database 11g Release 2.
  • Oracle progetta sistemi ingegnerizzati per ridurre i costi e la complessità delle infrastrutture IT ottimizzando le prestazioni di ogni singolo layer dello stack. Migliaia di clienti in tutto il mondo si affidano a Oracle Exadata per semplificare le attività dei data center, abbattere i costi e accelerare l'innovazione aziendale.

Dichiarazioni a supporto

  • "Da quando Oracle Exadata Database Machine è stata introdotta nel 2008, Oracle ha rilasciato sistemi ingegnerizzati che aiutano i clienti a ricavare il maggior valore possibile dai loro dati enterprise", ha dichiarato Juan Loaiza, Senior Vice President, Systems Technology di Oracle. "Exadata Database Machine X4-8 sposta nuovamente in avanti il termine di riferimento e fornisce una piattaforma ideale per Oracle Database In-Memory. Questa combinazione permette ai clienti di evolvere diventando delle vere real-time enterprise".
  • "Il massiccio flusso di dati in ingresso e la necessità di rispondere immediatamente al mutamento delle condizioni di business impone all'IT di assumere un nuovo approccio verso l'infrastruttura dati", ha commentato Diane Bryant, Senior Vice President e General Manager del Data Center Group di Intel. "Questa versione personalizzata del processore Intel Xeon E7 v2 sviluppata in collaborazione con Oracle aiuta a massimizzare la potenza di Exadata Database Machine X4-8 accelerando in modo flessibile le prestazioni di picco delle operazioni dei database riducendo contemporaneamente l'ingombro dei dati".

RIsorse a supporto

 

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì