Sito dedicato alle Aziende Associate

La tecnologia è chiave per trasformare il contesto socio economico in EMEA

Le aziende devono sfruttare il momento e cementare una cultura di eccellenza tecnologica nell'intera regione EMEA, afferma Loïc le Guisquet

Cinisello Balsamo (MI) – 27 settembre 2013

In Breve

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi domenica 22 settembre durante Oracle OpenWorld a San Francisco, Loïc le Guisquet, Executive Vice President Oracle Europe, Middle East e Africa (EMEA), ha evidenziato come durante lo scorso anno la regione EMEA sia divenuta un motore di innovazione e trasformazione di business grazie alla ripresa degli investimenti tecnologici da parte di aziende di ogni dimensione.

Le Guisquet ha affermato che l'attenzione dell'Europa nei confronti del cloud computing e delle applicazioni Big Data presenti all'interno di datacentre sempre più sofisticati non è mai stata così alta, aggiungendo come anche l'Africa si stia preparando a vivere sviluppi interessanti.

La Notizia

  • I ricavi Oracle EMEA nel FY2013 sono stati di 11,2 miliardi di dollari, il 30% dei ricavi totali di Oracle. I ricavi totali del primo trimestre del FY14 sono stati di 2,4 miliardi di dollari.
  • I dipendenti Oracle nella regione EMEA sono ora 23.349 in 206 uffici di 63 Paesi
  • Durante l’anno fiscale 2013 Oracle ha completato importanti implementazioni per clienti dell’area EMEA, come Tesco, AIB, Saudi Public Transport e AkzoNobel, per citarne solo alcuni.
  • Le attività di Oracle in Africa stanno crescendo come non mai.
  • Oracle ha superato il traguardo dei 1.000 clienti in Africa e ha lanciato con successo Oracle Partner Hub, che permette ai partner di collaudare le applicazioni sviluppate sulle piattaforme Oracle
  • Oracle sta collaborando con oltre 50 ISV (Independent Software Vendor) in Africa.
  • Negli ultimi due anni Oracle ha assunto oltre 200 executive in Africa e ha aperto nuovi uffici in Senegal, in Ghana e alle Mauritius.

Tuttavia, ha affermato Le Guisquet, aziende e società tecnologiche devono sfruttare il momento attuale per fare in modo che la regione EMEA possa restare all'avanguardia nell'innovazione, e questo si deve riflettere anche nella capacità di stimolare le generazioni future a intraprendere una carriera nella tecnologia.

Secondo Le Guisquet, "Ora più che mai la tecnologia ha le potenzialità per trasformare le vite, le aziende e intere economie. In Africa stiamo assistendo a una evoluzione delle economie emergenti grazie alle aziende che adottano la tecnologia; e nell'area EMEA i nostri clienti stanno raggiungendo grandi risultati. La tecnologia sta trasformando la customer experience; gli analytics permettono di scoprire informazioni che un tempo restavano sommerse dal mare dei big data; e il cloud computing sta aiutando le aziende a fare tutto questo in modo più rapido e completo".

"Ma per far sì che questo incredibile impulso possa proseguire, dobbiamo stimolare le future generazioni a cogliere le opportunità che la tecnologia offre loro. Dobbiamo contribuire a creare gli sviluppatori di codici e i tecnici dei dati di domani. Le competenze nell'Information Technology aumenteranno le opportunità di carriera in tutti i settori, e dobbiamo assolutamente iniziare a renderlo noto con un po' più di decisione", ha proseguito Le Guisquet.

Oracle ha preso una serie di impegni per restringere il gap di competenze nell'area EMEA:

  • Oracle è tra i principali sostenitori di Grand Coalition for Digital Jobs, un'iniziativa dell’Unione Europea per spingere gli studenti a scegliere una carriera nella tecnologia;
  • Oracle Academy, un ente no-profit, forma insegnanti e fornisce programmi didattici focalizzati sulle competenze IT per 3.200 istituzioni scolastiche nella regione EMEA, garantendo a quasi 800.000 studenti in 64 Paesi di usufruire della tecnologia moderna;
  • Oracle ha l‘obiettivo di formare e accrescere nuovi talenti grazie alla nuova Oracle Sales Academy;

Tra i clienti Oracle EMEA che sfruttano l'innovazione Oracle per trasformare il proprio business vi sono:

Tesco

  • Il programma di cambiamenti di Tesco ha portato il colosso del retail a ristrutturare tutte le attività in un'unica architettura multicanale che razionalizza e migliora la customer experience.
  • Il Social Relationship Management (SRM) permette a Tesco di proporre customer experience coinvolgenti, dalla fase di ricerca pre-acquisto fino all'acquisto e al servizio.

Saudi Public Transport

  • Saudi Public Transport (SAPTCO) ha semplificato la propria amministrazione di sistema per liberare il personale IT dalle attività ripetitive e far sì che si concentri sulle iniziative strategiche.
  • I sistemi ingegnerizzati Oracle sono stati la scelta naturale per incrementare l'uptime, la disponibilità e l'affidabilità delle applicazioni SAPTCO per e-ticketing, ERP, CRM e funzioni di personalizzazione.
  • SAPTCO ha migliorato la propria biglietteria elettronica e può ora completare le query in cinque minuti anziché in 2 ore, aumentando così l'efficienza della propria attività.

AkzoNobel

  • Nell'ambito di un'iniziativa per la gestione strategica del talento, AkzoNobel ha sostituito la precedente soluzione (SAP) dedicata al recruiting con Oracle Talent Management Recruiting Cloud Service per migliorare il recruiting e il mantenimento dei propri dipendenti.
  • AkzoNobel ritiene che questa iniziativa non solo migliorerà il grado di automazione, ma fornirà anche le capacità analitiche necessarie per capire meglio le esigenze del personale e valutare i talenti migliori.

AIB

  • L'intero stack di AIB è basato su Oracle per garantire migliori funzionalità di integrazione, coerenza e affidabilità.
  • Allied Irish Bank ha implementato il private cloud di Oracle per ridurre i costi e migliorare i tempi di risposta ai clienti.
  • AIB ha ridotto il lead time medio per l'introduzione di nuovi database da 10 a 2 giorni rendendo più agile la propria organizzazione.
  • Anne Boden, COO di AIB, ha dichiarato: "Le tecnologie cloud sono state create per un consumo pubblico con le migliori capacità di autenticazione, sicurezza e criptaggio. Il fatto che usiamo il cloud all'interno dei nostri firewall significa che il cloud aumenta ulteriormente la sicurezza del nostro ambiente".

Ulteriori Customer Validation:

 

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì