Sito dedicato alle Aziende Associate

Le soluzioni cloud Oracle all’hackathon AIRtificial Intelligence di Leonardo e Aeronautica Militare

Presso l’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche di Firenze, centro di eccellenza per la formazione del Corpo, si è conclusa la maratona tecnologica che ha coinvolto start-up, sviluppatori e ricercatori, con il contributo di Oracle in qualità di partner tecnologico.

Milano, 13 dicembre 2019 – Il team TORNADO è stato eletto vincitore dalla Giuria al termine delle 48 ore che hanno visto sfidarsi ben nove gruppi nella realizzazione di soluzioni di assistenza virtuale per ottimizzare gli interventi manutentivi e addestrativi applicabili ai sistemi aeronautici, il tutto grazie all’intelligenza artificiale. Il team TORNADO, premiato dal Generale Giovanni Fantuzzi, rappresentava una start-up pisana nata dallo spin-off di un’azienda già operante nel settore dell’automazione industriale. 

Secondo classificato – che ha ricevuto anche la menzione speciale per la capacità di saper fare squadra – è stato il team AVANTI composto da candidati che si sono iscritti singolarmente e che hanno accettato di organizzarsi in un gruppo di lavoro.

All’iniziativa “AIRtificial Intelligence” di Leonardo e dell’Aeronautica Militare, che si è avvalsa della partnership tecnologica di Oracle, hanno partecipato: 40 tra start up, sviluppatori e ricercatori, 70 tra mentor, tutor e personale di supporto che hanno collaborato all’iniziativa, con 9 proposte prototipali presentate suddivise in 3 categorie di use case. Le soluzioni più promettenti emerse dall’hackathon saranno sperimentate e sviluppate da subito per mettere - in breve tempo - a disposizione dei manutentori aeronautici strumenti e tecnologie efficaci e all’avanguardia.

 

“Intelligenza Artificiale e Machine Learning sono e saranno tecnologie sempre più pervasive, non solo in ambito militare ma anche in quello civile. In Oracle queste tecnologie sono studiate e applicate da tempo, sia ad esempio per evitare l’errore umano - come nel caso del “Autonomous Database” - sia per prendere decisioni informate dai dati, per esempio nell’ambito manutentivo e addestrativo come è emerso nell’hackathon. – ha commentato Alessandro Ippolito, Technology Country Leader di Oracle Italia, intervenuto all’evento. “Per le realtà che operano in mondo sempre più ‘data driven’ si aprono quindi nuove frontiere e opportunità di crescita e sviluppo. Per Oracle AI e ML rappresentano un fattore non sostitutivo ma abilitante del potenziale umano e della società, perché sono a sostegno delle persone per lavorare e vivere meglio, prendere decisioni meglio informate, evitare errori e lavorare in modo meno ripetitivo e più soddisfacente.”

Oracle mette infatti a disposizione dei clienti le più moderne soluzioni in Cloud – dalle infrastrutture alle piattaforme fino al software applicativo - con tutto il supporto tecnico e di consulenza necessario per ridurre l’errore umano e migliorare i processi di business e le strategie decisionali alla luce di una mole di dati sempre crescente, grazie anche all’Internet of Things e presto al 5G.

A valutare i nove team, una Giuria d’eccezione composta dal Comandante Logistico AM, generale di squadra aerea Giovanni Fantuzzi, dal Comandante delle Scuole AM, generale di squadra aerea Aurelio Colagrande, dal CTIO di Leonardo, Prof. Roberto Cingolani, dal Direttore Scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, Prof. Giorgio Metta, dal Prof. Daniele Nardi del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale dell’Università “Sapienza” di Roma e Mauro Bellini di Digital 360 Group. La presentazione dei diversi progetti è avvenuta alla presenza del Sottosegretario alla Difesa, On. Angelo Tofalo, del Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati, On. Gianluca Rizzo, e del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Alberto Rosso. Inoltre, Umberto Panetta, responsabile Customer Support Services & Training di Leonardo e Alessandro Ippolito, Technology Country Leader di Oracle Italia.

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì