Sito dedicato alle Aziende Associate

Oracle annuncia Oracle Exadata Database Machine X4

La quinta generazione della Database Machine di Oracle incrementa prestazioni e capacità: ottimizzati l’OLTP, il consolidamento dei database e il data warehousing

Cinisello Balsamo (MI) – 13 dicembre 2013

In breve

La quinta generazione della database machine di Oracle, Oracle Exadata Database Machine X4, introduce nuove caratteristiche hardware e funzionalità software per accelerare le performance, incrementare la capacità e ottimizzare efficienza e qualità del servizio per i deployment di database. Questa nuova versione è focalizzata in particolare sull'elaborazione OLTP (Online Transaction Processing), sul consolidamento di database e sul data warehousing, e nasce con l'obiettivo di aiutare le imprese a semplificare ulteriormente la gestione dei database. Gli aumenti prestazionali sono compresi tra il 50% e il 100%, mentre l'aumento di capacità storage varia tra il 33% e il 100%. Negli ambienti consolidati, complessi e variabili, la qualità del servizio viene garantita end-to-end dai database server passando per gli adapter e gli switch di rete, fino allo storage.

La notizia

  • Oracle ha annunciato la quinta generazione della propria database machine, Oracle Exadata Database Machine X4, che presenta diversi miglioramenti con un'attenzione particolare all'ottimizzazione delle performance e della qualità di servizio per l'elaborazione OLTP, il consolidamento di database e il data warehousing. Quest'ultima versione fornisce performance senza paragoni a fronte di ulteriori livelli di uptime ed efficienza, aiutando la clientela a razionalizzare le operazioni e sfruttare al meglio i dati critici.
  • Oracle Exadata Database Machine X4 rappresenta la quinta generazione di Oracle Exadata, originariamente lanciati nel 2008. Oggi sono migliaia gli Oracle Exadata Database Machine che supportano alcune delle più grandi aziende del mondo gestendo un'estesa gamma di workload mission critical come data warehouse con capacità nell'ordine dei petabyte, elaborazioni OLTP in tempo reale, applicazioni business, e-commerce globale e trading finanziario online.
  • Le performance dei workload OLTP risultano notevolmente accelerate grazie a una capacità di memoria flash quadruplicata attraverso la combinazione tra una memoria flash fisica più estesa e particolari livelli di compressione flash a velocità ultraelevata. Un unico rack Oracle Exadata è ora in grado di supportare 88TB di dati utente in memoria flash. Questa capacità è sufficiente a mantenere la maggior parte dei database OLTP interamente nella memoria flash. I valori di I/O casuale, essenziali per le applicazioni OLTP, sono stati migliorati fino a quasi il 100%, toccando 2,66 milioni di letture database 8K e 1,96 milioni di scritture anche in presenza di compressione flash completa. La capacità di eseguire la compressione a milioni di I/O al secondo scardina il tradizionale compromesso esistente tra alte prestazioni ed elevata efficienza. I valori di data throughput di un unico rack Oracle Exadata sono pari a 100 GB/sec, superando di gran lunga quelli di qualsiasi array all-flash, pur mantenendo i vantaggi del tiering di dischi a basso costo.
  • Nuovi algoritmi Flash Caching determinano una accelerazione delle performance dei workload di data warehousing, concentrandosi sui workload di scansione di tabelle e partizioni che si trovano comunemente all'interno dei data warehouse. Le tabelle di dimensioni superiori a quelle della memoria flash ora vengono automaticamente memorizzate in flash in maniera parziale e lette simultaneamente sia da flash che da disco in modo da velocizzare il throughput.
  • Oracle Exadata fornisce livelli estremi di performance e capacità che consentono il consolidamento di centinaia di database in un unico rack, con costi fortemente ridotti e flessibilità sensibilmente aumentata. Per assicurare prestazioni coerenti e prevedibili negli ambienti consolidati, Oracle Exadata vanta la particolare capacità di prioritizzare le richieste in maniera trasparente nel loro percorso dai database server attraverso gli adapter e gli switch di rete fino allo storage e viceversa. Oracle Exadata sfrutta una nuova generazione di protocolli di rete InfiniBand per garantire che i workload a consumo intensivo delle risorse di rete, come il reporting, i batch e i backup, non ritardino i workload interattivi che sono sensibili ai tempi di risposta.
  • L'hardware ottimizzato di Oracle Exadata è totalmente compatibile e interoperabile con le Oracle Exadata Database Machine di precedente generazione; in questo modo i clienti che utilizzano macchine già esistenti possono facilmente ampliare la struttura integrando il nuovo sistema. Inoltre, il nuovo software Oracle Exadata supporta tutti i sistemi hardware Oracle Exadata di precedente generazione, oltre a Oracle Database 12c e Oracle Database 11g Release 2.

Le principali novità

  • Oracle Exadata Database Machine X4 migliora sensibilmente le performance end-to-end. Le novità includono:
    • Dal 77% al 100% in più di I/O di database al secondo. Fino a 2,66 milioni di IOPs in lettura per rack completo. Fino a 1,96 milioni di IOPs in scrittura su flash. Il throughput della memoria flash di Oracle Exadata supera notevolmente quello di tutti gli altri array all-flash.
    • Incremento del 50% delle prestazioni di calcolo del database su sistemi X4-2 che utilizzano due processori a 12 core Intel Xeon E5-2697 v2.
    • Aumento di circa il 100% del throughput di rete InfiniBand e integrazione di Network Resource Management per tempi di risposta ultra-bassi per operazioni di database a latenza critica, anche in presenza di operazioni a consumo intensivo delle risorse di rete per reporting, batch o backup gestite simultaneamente.
    • Incremento del 100% di capacità flash PCI fisica fino a 44 TB per rack completo.
    • Fino al 100% di aumento di capacità di cache flash logica a 88 TB per rack completo. L'esclusiva funzione Exadata Flash Cache Compression comprime in maniera trasparente i dati dei database in memoria flash, utilizzando l'accelerazione hardware per comprimere e decomprimere i dati a milioni di I/O al secondo, con zero costi in termini di performance. La funzione Flash Cache Compression è efficace con database sia DW che OLTP.
    • Aumento del 100% nella capacità massima di memoria su X4-2 fino a 4 TB per rack completo, con kit di espansione della memoria per ulteriori livelli di consolidamento.
    • Aumento del 100% nella capacità storage su disco ad alte prestazioni fino a oltre 200 TB per rack completo.
    • Aumento del 33% nella capacità di storage su disco ad alta capacità fino a 672 TB per rack completo. Grazie alle tecnologie di compressione di Oracle Exadata, è possibile archiviare petabyte di dati utente in ogni rack.
  • Oracle Exadata Database Machine X4 migliora fortemente i livelli di capacità grazie alle seguenti novità:
    • Incremento del 100% di capacità flash PCI fisica fino a 44 TB per rack completo.
    • Fino al 100% di aumento di capacità di cache flash logica a 88 TB per rack completo. L'esclusiva funzione Exadata Flash Cache Compression comprime in maniera trasparente i dati dei database in memoria flash, utilizzando l'accelerazione hardware per comprimere e decomprimere i dati a milioni di I/O al secondo, con zero costi in termini di performance. La funzione Flash Cache Compression è efficace con database sia DW che OLTP.
    • Aumento del 100% nella capacità massima di memoria su X4-2 fino a 4 TB per rack completo, con kit di espansione della memoria per ulteriori livelli di consolidamento.
    • Aumento del 100% nella capacità storage su disco ad alte prestazioni fino a oltre 200 TB per rack completo.
    • Aumento del 33% nella capacità di storage su disco ad alta capacità fino a 672 TB per rack completo. Grazie alle tecnologie di compressione di Oracle Exadata, è possibile archiviare petabyte di dati utente in ogni rack.

Dichiarazioni a supporto

  • “Oracle Exadata Database Machine è la miglior piattaforma disponibile per gestire Oracle Database, e la versione X4 non fa che estendere ulteriormente il valore di questa proposta”, ha spiegato Mark Hurd, Presidente di Oracle. “La crescente diffusione dei database cloud privati contribuisce a rendere davvero unico il sistema Oracle Exadata in termini di performance, disponibilità e qualità del servizio, differenziandolo dalle alternative del mercato”.
  • “I responsabili dei data center aziendali sono spesso alle prese con costi e complessità che derivano dalla gestione dei dati presenti in ambienti a silos separati”, ha osservato Carl Olofson, Research Vice President di IDC. “Oracle Exadata Database Machine X4 ha l'obiettivo di fornire un unico ambiente centralizzato e automatizzato per la gestione dei database. Il nuovo aggiornamento alla tecnologia di sistema intende apportare importanti miglioramenti prestazionali in risposta alla richiesta di implementazioni Database as a Service, e offre allo stesso tempo livelli di scalabilità, controllo e disponibilità adatti a supportare una vasta gamma di workload di database”.

Risorse a supporto

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì