Fallco è già pronto per i nuovi obblighi di legge che impongono la comunicazione on line tra curatori e creditori

Fallco Fallimenti è già in linea con i nuovi obblighi di legge
14 gennaio 2013

Il decreto legge 179, convertito nella legge 221/2012, introduce significative novità alla Legge Fallimentare, in particolare sul tema delle comunicazioni con i creditori e sul deposito delle domande di ammissione allo Stato Passivo.
Fallco Fallimenti, software web per la gestione delle procedure fallimentari, offre gli strumenti per stare al passo con le novità di legge e migliorare la comunicazione con i creditori, in quanto il curatore ha la possibilità sia di gestire le comunicazioni telematiche con i creditori mediante PEC (rilasciata da Zucchetti col proprio dominio @pecfallimenti.it), sia di pubblicare notizie e documenti di loro pertinenza mediante un'apposita piattaforma web.

"Si tratta di una novità molto importante - dichiara Vasco Ciresola, amministratore di Zucchetti Software Giuridico - perché la Legge 221 obbliga, di fatto, tutti i curatori a dotarsi di un software per la gestione informatica delle procedure concorsuali con l?obiettivo sia di ridurre drasticamente la circolazione di carta all'interno dei tribunali, sia di velocizzare la diffusione delle informazioni tra tutti i soggetti coinvolti nelle operazioni.
Il vantaggio competitivo di Zucchetti Software Giuridico sta nel fatto che già da qualche anno si è investito molto per rendere la nostra procedura Fallco Fallimenti adatta a soddisfare le disposizioni appena entrate in vigore, pertanto oggi abbiamo un?offerta unica sul mercato per la gestione a 360 gradi delle procedure fallimentari.
La dimostrazione della validità delle nostre soluzioni -continua Ciresola - è data dai risultati ottenuti nel 2012: abbiamo acquisito 1.200 nuovi clienti, superando quota 6.200 clienti in gestione, e abbiamo aumentato il fatturato di oltre il 20%; in totale, negli ultimi tre anni, abbiamo raddoppiato fatturato e dipendenti. Ma questi successi non sono un traguardo, bensì uno stimolo a fare ancora di più; per il 2013, infatti, abbiamo in serbo altre importanti novità, in particolare una nuova piattaforma di servizi in tecnologia web dedicata espressamente ai creditori".

Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì