Studi e ricerche per
settori, mercati e applicazioni

Mercato: Industria

Le aziende manifatturiere italiane attente a migliorare i processi del ciclo di vita dei prodotti per essere piu’ competitive

Uno studio sponsorizzato da Siemens PLM Software illustra le sfide delle aziende manifatturiere italiane e il ruolo del PLM

MILANO, 11 ottobre 2011 - Siemens PLM Software, business unit di Siemens Industry Automation Division e leader nella fornitura di software e servizi per la gestione del ciclo di vita dei prodotti (PLM), ha presentato questa mattina (con un evento speciale presso il Mercedes-Benz Center di Milano) i risultati del primo studio sul PLM nel mercato italiano, realizzato da IDC Manufacturing Insights e intitolato: “The status of PLM in Italy: support the expansion in emerging markets by combining innovation, quality and price” e sponsorizzato da Siemens PLM Software.

Le aziende manifatturiere italiane si trovano a fronteggiare diverse sfide nel contesto dell’attuale crisi finanziaria, prima e più urgente fra tutte la “crescita sui mercati emergenti”, che pone problemi legati all’incremento dei prezzi delle materie prime, all’aumento dei costi e al crollo della redditività. L’attenzione all’innovazione dei prodotti è stata individuata dalle aziende interpellate come la strategia più efficace da mettere in atto nei prossimi due anni per vincere queste sfide.

Secondo lo studio, le aziende manifatturiere italiane sono pronte per un radicale cambio di mentalità, necessario se non vogliono essere surclassate dalla concorrenza internazionale. Alle domande “Quali sono oggi i punti di forza della vostra azienda?” e “Quali saranno i punti di forza da qui a tre anni?”, le aziende hanno risposto “leadership e innovazione di prodotto” (al primo posto per molti anni) e “leadership di prezzo o prezzi competitivi”, come fattore destinato ad acquisire importanza nei prossimi tre anni. Dunque, un chiaro segno che le aziende manifatturiere italiane sono determinate a battere la concorrenza mondiale diventando competitivi sui prezzi e mantenendo al tempo stesso la qualità dei prodotti in cima alla lista delle priorità. Per raggiungere questo obiettivo, le aziende italiane riconoscono la necessità di un processo efficiente per la gestione del ciclo di vita dei loro prodotti. Inoltre, identificano i maggiori ostacoli nella mancanza di strumenti IT adeguati e nella resistenza al cambiamento all’interno della propria organizzazione.

“I risultati parlano chiaro, le aziende manifatturiere italiane sentono un forte bisogno di migliorare la loro competitività nell’attuale situazione di mercato molto difficile,” ha dichiarato Pierfrancesco Manenti, Head of IDC Manufacturing Insights, EMEA. “Vogliono investire di più nell’innovazione di prodotto e al tempo stesso diventare leader sul fronte dei prezzi. In quest'ottica, sono consapevoli della necessità di migliorare i processi del ciclo di vita dei prodotti e sono pronti a valutare tecnologie innovative, come la realtà virtuale o la simulazione di prodotto, che possono contribuire al raggiungimento dei loro obiettivi.”

“Siamo particolarmente orgogliosi di aver sponsorizzato il primo studio di IDC Manufacturing Insights sul PLM in Italia,” ha affermato Gian Luca Sacco, Marketing Director South Europe, Siemens PLM Software. “I dati raccolti danno un quadro aggiornato del ruolo che il PLM svolge nelle aziende del nostro Paese.”

Per scaricare la versione integrale dello studio di IDC Manufacturing Insights sponsorizzato da Siemens: http://www.plm.automation.siemens.com/it_it/about_us/contact/IDC.cfm

11 ottobre 2011
Esegui ricerca

Anitec-Assinform - Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

Power by Kalì